.
Annunci online

partitodemocraticofrancia
Blog ufficiale della sezione Francese del Partito Democratico


Date da ricordare:

13 dicembre: nelle sale della mairie del 13° dalle ore 14h Camp sulla ricerca. Interverranno Ivan Scalfarotto, Maurizio Chiocchetti, Maurizio Ferraris e Irene Tinagli.

6 dicembre: manifestazione Pro Saviano e contro tutte le mafie, Place d'Italie dalle 15,00 alle 20,00.

3 dicembre: ore 19h00 incontro su politica e giustizia con il deputato del PD eletto nella circoscrizione Europa Gianni Farina presso la Fédération de Paris du Parti socialiste 32, rue Alexandre Dumas, 75011 Paris 2° piano.

25 novembre: riunione pubblica PD Parigi, 18h30, 28, rue Claude Tillier, 75012 Parigi.

14 novembre: presidio contro la riforma Gelmini davanti al consolato venerdi 14 novembre dalle 10h00 alle 15h00 in Rue Emile Augier n.5, 75016, Parigi.

25 ottobre: Salva l'Italia a Parigi, dalle 14h alle 20h, Salle du Fer à Cheval, Marie du XIII, 1, Place d'Italie, 75013 Parigi.

Link al sito di:

Contattaci:
17 novembre 2008
Riunione 25 Novembre
Il 25 novembre alle ore 18.30 al 28, rue Claude Tillier, 75012 Paris (Metro: Reully-Diderot, linee 1 e 8)  si terrà la prossima riunione pubblica del PD-Parigi / Associazione Democratici Parigi.
All'ordine del giorno

1) punto sulle manifestazioni in programma (ricerca e mafie a dicembre, donne e europa a gennaio)
2) campagna tesseramento PD,  costituzione del circolo, rapporto tra associazione e PD, notizie dal PD estero.
3) Stato dell'arte sulla definizione dei rappresentanti di paese nei vari livelli di organizzazione del PD Estaro.
4) preparazione delle giornate giovani all'estero di CGIE/Comites e punto sull'avanzamento della riforma comites/cgi
5) punto sullo sciopero generale CGIL del 12 dicembre,
6) varie (proposte di adesione a lettere di censura morale che sono state proposte in questi giorni, di formulazione di metodi di monitoraggio dell'operato dei leaders, etc ...)

siete tutti invitati a partecipare.



permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 17/11/2008 alle 12:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
20 ottobre 2008
25 Ottobre a Parigi
Negli ultimi mesi, qui a Parigi, abbiamo costruito insieme un gruppo locale del PD che sta cercando di impegnarsi nel lavoro politico concreto, sul terreno.
Sabato 25 il PD sarà in piazza (Roma, Circo Massimo) per "un'Italia nuova è possibile".

Il Partito Democratico di Parigi ha deciso di aderire a questa iniziativa organizzando un banchetto democratico che si terrà sabato 25 ottobre, dalle ore 14.00 alle ore 20.00, nella Salle du Fer à Cheval della Mairie del XIII arr., 1 place d'Italie, 75013, Paris.

Vi aspettiamo quindi numerosi. Un'opportunità per far sentire la vostra voce su :
 
-       Lavoro e Diritti
-       Istruzione e Ricerca
-       Immigrazione e Integrazione
-       Sviluppo sostenibile
-       Mobilità e Cittadinanza Europea
 
Sarà anche l'occasione per inaugurare la campagna di tesseramento del PD di Parigi 

Venite numerosi, con anche i vostri amici, conoscenti e simpatizzanti!!!



permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 20/10/2008 alle 8:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
17 settembre 2008
La rentrée: riunione del PD Parigi 8 ottobre
Ci incontreremo mercoledì 8 ottobre alle ore 18,30 nella sede delle Acli (g.c.) in rue C. Tillier n. 28
 
Il CdA dell'Associazione "Democratici Parigi" deve essere rinominato, sono pertanto aperte le candidature.
L'ordine del giorno:
  1. Nomina nuovo CdA
  2. Attualità politica italiana: partecipazione alla raccolta firme per la manifestazione del 25 ottobre
  3. Tesseramento e elezione cordinamenti di Circolo, Paese e Ripartizione: informazioni e novità
  4. Iniziative 2009 (vedi allegato)
  5. Sito nuovo: gestione sezioni e forum

Negli scorsi mesi sono emersi diversi temi di discussione. A questa lista si potranno aggiungere altre proposte di iniziative.

Programma PD Parigi

Proposta per un calendario di iniziative promosse dall’Associazione di sostegno al Partito Democratico di Parigi

 

PD e casa europea

Invitati : Piero Fassino,    Moderatore : Barbara Revelli

 

Lavoro e diritti : sindacati nazionali/europei 

Invitati :       Moderatore : Bruno Besana, Andrea Garnero

 

Libro bianco contro la violenza sessuale

Giornata in memoria di Tina Lagostena Bassi.

Invitati : Livia Turco, Moderatore : Elena Pasquinelli, Nicoletta Diasio

 

La prossima Europa

Invitati: Jacques Ziller, Paolo Ponzano, Romano Prodi Moderatore: Beatrice Biagini, Barbara Revelli

 

Natalità in Italia e revisione della legge 40

Invitati : Vittoria Franco, Stefania Prestigiacomo. Moderatore : Elena Pasquinelli, Beatrice Biagini

 

Contro il declino : ricerca e industria

Invitati : Pietro Greco,  Moderatore : Andrea Goldstein 

 

Indulto e giustizia 

 

Votare, non votare, venir rappresentati, contare i voti, voto elettronico

Invitati : Roberto D'Alimonte, Moderatore : Roberto Casati

 

Standardizzazione del sistema educativo

Invitati :  Moderatore :

 

Amministrazione italiana all’estero 

Invitati : Farina, Narducci, Garavini,  Moderatore : Anna Consonni , Aldo Bechi, Andrea Garnero

 

La riforma della pubblica amministrazione : Italia e Francia a confronto

Invitati : Jaques Attali, Franco Bassanini,   Moderatore : Beatrice Biagini

 

Comunicazione e politica

Invitati : Mario Rodriguez,   Moderatore : Francesco Piccinini

 

Sviluppo sostenibile e cambiamento climatico

Invitati: Ermete Realiacci;         Moderatore: Pier Paolo Cazzola, ...


A mercoledì!




permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 17/9/2008 alle 13:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
10 giugno 2008
Riunione PD Parigi
La prossima riunione dell'Associazione del PD Parigi avrà luogo mercoledi 11 giugno alle 19,00 al 6 rue G. Eastman 75013 (metro Place d'Italie)
  1. presentazione del sito del PD Francia e Parigi
  2. iniziative e programma dei prossimi mesi
  3. varie ed eventuali
vi ricordiamo anche che sabato 14 alle 18 alla sede Acli di Plece d'Italie si terrà una riunione sullo statuto del PD all'estero



permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 10/6/2008 alle 16:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
20 maggio 2008
Riunione PD Parigi
La prossima riunione dell'Associazione del PD Parigi avrà luogo giovedì 29 maggio alle 19h15 presso la sede ACLI, 28, rue Claude Tillier, 75012 Parigi (metro Reully-Diderot)

Discuteremo insieme dei seguenti argomenti:
  • situazione politica italiana e governo ombra;
  • organizzazione delle prossime attività dell'Associazione;
  • comunicazione e sito internet;
  • resoconto della riunione statuto estero del PD e possibilità di contributi da parte del nostro gruppo;
  • resoconto della partecipazione di nostri membri all'attività di redazione del manifesto del PSE per le elezioni europee 2009;
  • definizione di nuove responsabilità nell'Associazione
Siete tutti caldamente invitati a partecipare insieme ai vostri amici e conoscenti interessati.



permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 20/5/2008 alle 19:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
16 aprile 2008
Risultati in Europa e in Francia
I risultati in Italia già li sapete (purtroppo). E' finito lo spoglio anche per l'estero con assegnazione dei seggi.
Europa
Camera
Partito Democratico     40,213 %      3 Deputati
Popolo delle Libertà     33,773 %      2 Deputati
Italia dei Valori             8,182 %        1 Deputato
UDC                             4,784 %             -
Sinistra Arcobaleno     4,189 %              -
Altri                              8.854 %              -

Senato
Partito Democratico     41,115 %       1 Senatore
Popolo delle Libertà     34,300 %       1 Senatore
Italia dei Valori               8,187 %             -
UDC                               4,257 %             -
Sinistra Arcobaleno        4,065 %            -
Altri                                 8.072 %            -

Eletti per il PD: Laura Garavini, Franco Narducci e Gianni Farina (Camera); Claudio Micheloni (Senato).
In Francia il PD è primo partito, con il 42.5% pari a circa 33000 votanti.
I candidati francesi hanno ottenuto:
Beatrice Biagini (Camera)  9.794 preferenze
Maura Galantis (Camera)  1.535 preferenze
Aldo Bechi (Senato)         19.522 preferenze

Ringraziamo di cuore tutti i trentatremila e passa elettori che hanno dato fiducia in Francia al progetto del Partito Democratico. Come diceva ieri Franceschini, non è la fine del progetto ma l'inizio di un processo di cambiamento.
Ora ci si rimbocca le maniche e si continua. Nuovi appuntamenti sono all'orizzonte, non vi preoccupate!



permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 16/4/2008 alle 11:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
10 aprile 2008
I 12 disegni di legge del PD
Sul sito del partito democratico potete trovare le 12 leggi del PD.



permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 10/4/2008 alle 23:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
8 aprile 2008
Serata Elettorale
Lunedì 14 ottobre siete tutti invitati a passare insieme la serata elettorale, organizzata insieme a RéSo!
A partire dalle ore 19 al Café Lions, 120 rue Montmartre, metro Sentier.

Venite numerosi, "Si può fare" !





permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 8/4/2008 alle 22:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
4 aprile 2008
Il pulmino a Parigi


Ecco un momento del pulmino a Parigi. Riccardo Spezia ci racconta la sua giornata col pulmino.



permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 4/4/2008 alle 11:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
4 aprile 2008
Un pulmino verde sotto la torre
di Riccardo Spezia

Martedì primo aprile ho fatto il mio giorno di campagna elettor

Martedì primo aprile ho fatto il mio giorno di campagna elettorale al 100%. Il pulmino del PD è arrivato a Parigi la sera prima e insieme ad altri giovani “democrats” lo abbiamo scarrozzato per la città. Un programma che ha alternato luoghi popolari come la stazione di arrivo dei treni di notte dall’Italia, di cultura come la Cinémateque e il quartiere delle Ecoles, turistici come la tour Eiffel e il centro Pompidou, fino ai momenti “politici”, culminati con l’incontro con Giovanna Melandri e Ségolène Royal.


Il pulmino, un simpatico furgone verde, è guidato da Carmine, un vivissimo signore sessantenne, un abruzzese che vive a Bologna, infaticabile, uno che lavora da una vita tutti i giorni per la strada, tra le persone e per il partito quando ce n’è bisogno. Una di quelle persone che ti fanno venire voglia di votare per il PD, che ti fanno sentire che c’è sempre un’anima popolare che è la valvola di sicurezza contro gli elitismi salottieri, i freddi economicismi, il riduzionismo della politica a cifre, e quindi delle persone a contabilità ragioneristica. Carmine cura il pulmino meticolosamente, lo lucida alle 8 del mattino mentre aspettiamo i treni (quello delle nove arriverà con due ore di ritardo), prepara il caffè (qualità rossa per moka, una rarità da queste parti), conosce le strade di tutta Europa (in teoria noi dovevamo aiutarlo a muoversi per Parigi, ma le strade le conosceva meglio lui di noi che prendiamo sempre la metro). Con lui c’è Gennaro, un giovane (classe 1976) della direzione del PD che si occupa dell’estero, soprattutto coordinando i vari gruppi sorti un po’ ovunque, tramite il sito www.pdmondo.it . Vissuto in Germania fino al 1995 (si ricorda con emozione i mondiali vinti nel 1982 contro la Germania 3 a 1 e come i suoi parenti dissero dopo la vittoria di poter finalmente camminare a testa alta per strada) viene in Italia per fare l’Università a Roma e vi resta.


Così alle otto e mezza del mattino, insieme a Beatrice, candidata per la camera in Europa (www.beatricebiagini.net) e Goffredo che arriva a cavallo della sua moto guzzi armato di thermos, ci piazziamo nel piazzale della stazione di Bercy. Un luogo squallidissimo, dove quando arrivi dall’Italia pensi che sei sbarcato sulla luna e non a Parigi, soprattutto quando ci si ricorda del Palatino che arrivava nella bellissima e attrezzatissima Gare de Lyon. Alla stazione di Bercy non c’è neanche un bar. Così ci siamo noi, con i volantini e il thermos. E aspettiamo. Il treno da Roma è in ritardo di un’ora e quaranta (che diventano poi due ore), quello da Milano arriva puntuale alle nove e tre quarti. Scendono moltissime persone. Giovani, anziani, di tutte le età, di ogni estrazione sociale e culturale. Abbiamo trovato forse l’unico posto di Parigi dove si ha un buon spaccato della società italiana, residente sia all’estero sia in Italia. Molti si fermano, si stupiscono della presenza di quattro matti che fanno campagna per Veltroni a Parigi. Poi ricordiamo del voto degli italiani all’estero (decisivi per il Senato nel 2006) e molti ci dicono “giusto, non ci avevo pensato”. Ma da tutti, o quasi, riceviamo segnali di incoraggiamento, positivo stupore nel vedere come nell’epoca della comunicazione di massa (che significa anche perdita del contatto diretto, riducendo chi fa politica a un personaggio da salotto o show televisivo, ad un oggetto virtuale e inarrivabile) ci sia ancora chi va per strada, chi discute con tutti, chi non è un “personaggio” ma un cittadino normale che cerca di dare il suo piccolo contributo, magari guidando un pulmino per l’Europa, magari informando sulla possibilità di votare in Europa per dei deputati che esprimano un nuovo corso e un nuovo slancio.


Dalla stazione ci spostiamo verso il centro, Goffredo ci saluta, Beatrice mette la bici sul pulmino e l’accompagnamo verso casa. Lì ci raggiunge David e ci dirigiamo verso il Pantheon dove imbarchiamo anche Valeria. Così facciamo il nostro giro turistico, tour Eiffel, arco di trionfo, Champs Elysées e poi place de la Concorde fino ad arrivare al centro Pompidou, dove parchieggiamo tra il Beaubourg e l’Ircam. E qui incontriamo ancora tante altre persone, sia turisti, sia residenti. Beatrice ritorna dopo pranzo e incontra anche un suo vecchio amico di Fiesole! Alle quattro e mezza si riparte per andare all’appuntamento con Giovanna Melandri, a Parigi per la campagna elettorale. Arriviamo all’indirizzo che corrisponde niente meno che ad una sede di sostenitori di Ségolène Royale. Giovanna Melandri arriva subito, ci saluta, entra nel pulmino (“il pulmino mette allegria” ci dice, ed è vero), ci chiede della nostra giornata e della campagna elettorale a Parigi, poi ci dice che con Beatrice salgono su per incontrare Ségolène Royale. Qualche foto e vanno. Noi restiamo giù con Carmine che per la felicità di essere in foto con Giovanna Melandri ci offre un bicchiere di grappa abruzzese! Ma le emozioni non sono finite. Usciamo per stemperare un po’ l’alcool al freddo parigino, e arriva Ségolène Royale che si avvicina subito verso di noi del pulmino. E ci invita a salire! A bere “un coup”. Dal caffè al freddo del piazzale di Bercy ad una tazza di porcellana in un curatissimo appartamento Haussmannien del VI arrondissement. Il tutto a poche ore di distanza (con gli stessi vestiti, la stessa faccia e lo stesso spirito). Le tre fanno un incontro per una giornalista dell’Ansa, Ségolène appoggia la campagna di Veltroni, e apprezza molto il meccanismo di democrazia partecipativa che si è messo in moto nel PD con il metodo delle primarie (la democrazia partecipativa era un cavallo di battaglia di Ségolène durante la campagna presidenziale). Certo l’atmosfera da alta borghesia francese stride un po’ con le nostre abitudini, con l’informalità che ci contraddistingue e da cui non riusciamo a liberarci neanche davanti ad un ministro. Al contrario di Ségolène, Giovanna Melandri sembra essere a suo agio non solo con l’algida formalità di un elegante appartamento parigino ma anche con la nostra informalità. Sarà lo stile italiano, ma mentre la Melandri dentro un furgone verde è perfettamente a suo agio, male vedrei Ségolène. Insomma, se il PD è teoricamente di centro-sinistra mentre il PS di sinistra e basta, mi pare che i dirigenti del PD siano molto più in sintonia con le persone normali, con il popolo come si sarebbe detto alcuni anni fa (o forse è solo lo charme di Giovanna Melandri).


Via, finisce l’incontro con Ségolène, si riparte in direzione Nation, all’incontro pubblico con Giovanna Melandri, Beatrice Biagini, Simona Milio (anche lei candidata alla Camera per l’Europa) e Barbara Revelli (costituente nazionale del PD di Parigi). Io però non ci vado. Ho una prova con tiorba e viola da gamba di un madrigale del VII libro di Monteverdi, e faccio pure Tirsi. Raggiungo però i reduci la sera, insieme a Valeria, Anna e Federico accompagnamo Gennaro e Carmine a parcheggiare il pulmino e finiamo tutti a casa mia a farci una sana spaghettata di mezzanotte “aglio-oglio-e-peperoncino”, innaffiata con il Montepulciano d’Abruzzo portato da Carmine che ci lascia altre due bottiglie per la serata elettorale. Per festeggiare la vittoria. Dice: “Si può fare”.





permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 4/4/2008 alle 11:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte