.
Annunci online

partitodemocraticofrancia
Blog ufficiale della sezione Francese del Partito Democratico


Date da ricordare:

13 dicembre: nelle sale della mairie del 13° dalle ore 14h Camp sulla ricerca. Interverranno Ivan Scalfarotto, Maurizio Chiocchetti, Maurizio Ferraris e Irene Tinagli.

6 dicembre: manifestazione Pro Saviano e contro tutte le mafie, Place d'Italie dalle 15,00 alle 20,00.

3 dicembre: ore 19h00 incontro su politica e giustizia con il deputato del PD eletto nella circoscrizione Europa Gianni Farina presso la Fédération de Paris du Parti socialiste 32, rue Alexandre Dumas, 75011 Paris 2° piano.

25 novembre: riunione pubblica PD Parigi, 18h30, 28, rue Claude Tillier, 75012 Parigi.

14 novembre: presidio contro la riforma Gelmini davanti al consolato venerdi 14 novembre dalle 10h00 alle 15h00 in Rue Emile Augier n.5, 75016, Parigi.

25 ottobre: Salva l'Italia a Parigi, dalle 14h alle 20h, Salle du Fer à Cheval, Marie du XIII, 1, Place d'Italie, 75013 Parigi.

Link al sito di:

Contattaci:
7 febbraio 2009
PD Parigi
Il Circolo del PD Parigi e l'Associazione Democratici Parigi hanno uno spazio nuovo, che trovate qui. Questo blog resta sospeso fino a che non nascerà un coordinamento del PD Francese.

Speriamo che vi piacerà il nuovo sito.



permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 7/2/2009 alle 14:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
31 dicembre 2008
Assemblea il 10 gennaio
Auguri dal PD Parigi a tutti voi che durante questi mesi ci avete seguito e sostenuto nelle nostre iniziative.
Dall’ottobre 2007 siamo arrivati al 2009.
Da gennaio riprendiamo le nostre riunioni e partiamo con l’assemblea degli iscritti e dei simpatizzanti per procedere all’elezione del coordinamento di circolo.
Il regolamento per le elezioni e le primarie del PD estero (che trovate all’indirizzo http://www.partitodemocratico.it/servizi/ricerca.aspx?str=regolamento%20primarie%20all'estero&tags=1) è infatti stato approvato nel mese di novembre e possiamo procedere all’elezione diretta o alle primarie in caso di più candidature, per la definizione del coordinamento politico del circolo.
L’assemblea degli iscritti procederà il 10 gennaio anche all’elezione del presidente dell’assemblea e al tesoriere.
Per tutti i simpatizzanti e gli elettori (coloro cioè che vogliono partecipare alle attività senza iscriversi al partito) è possibile partecipare alle primarie.
La riunione è convocata per il sabato 10 gennaio alla sede delle Acli in rue C. Tillier 28 dalle 16,00 alle 19,00. Sarà anche l’occasione per rivedersi, scambiarsi gli auguri e riprendere il filo dei nostri impegni per il 2009 e per un PD aperto e rinnovato!

Speriamo di vedervi partecipare numerosi e intanto vi inviamo i nostri migliori auguri per l’anno nuovo

a presto
Associazione Democratici Parigi

Riccardo Spezia
Beatrice Biagini




permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 31/12/2008 alle 11:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
13 novembre 2008
POLITICA
Onda anomala parigina
Gli studenti e le studenetesse italiani, i ricercatori e le ricercatrici, gli insegnanti, gli italiani e le italiane a Parigi,
si mobilitano contro la riforma dell'istruzione e contro la Finanziaria del Governo Berlusconi.

Un paese che non investe sulla formazione, sulla cultura, sulle pari opportunità e soprattutto sulla ricerca è un paese senza futuro.

Un governo che taglia senza criterio i fondi all'Università e alla scuola pubblica uccide la crescita e lo sviluppo di tutti i cittadini, in Italia e all'estero.

In Italia serpeggia lo spettro di una politica aziendale basata sul risparmio economico a scapito di cultura, ricerca, diritti e solidarietà.

A Parigi cittadini e cittadine italiani, francesi e europei si mobilitano insieme in un presidio davanti al consolato venerdi 14 novembre dalle 10h00 alle 15h00 in Rue Emile Augier n.5 75016, e consegneranno questo breve documento al Console affinché lo trasmetta alle autorità italiane.

Siamo cittadini e cittadine italiani all'estero e vogliamo che il governo italiano
  • investa sull'Università
  • assicuri il diritto allo studio per tutti e per tutte in ogni regione d'Italia
  • assicuri una scuola pubblica di qualità
  • aiuti le famiglie a crescere i propri figli garantendo strutture pubbliche e accessibili
  • garantisca per tutti la possibilità di studiare e avere accesso al mondo dl lavoro in un sistema di istruzione pubblico e aperto a tutti i cittadini





permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 13/11/2008 alle 9:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
23 maggio 2008
23 Maggio 1992



permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 23/5/2008 alle 13:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
14 maggio 2008
ITALIANI NEL MONDO, SABATO 17 MAGGIO A PARIGI SEMINARIO PD SULLO STATUTO DEL PARTITO ALL’ESTERO

Sabato 17 maggio avrà luogo a Parigi un seminario sullo statuto del Partito Democratico nel mondo. L’appuntamento, che si inserisce nel percorso che i democratici nel mondo hanno iniziato con la Winter School alla Festa del PD di Moena a gennaio di quest’anno, rappresenterà un momento di discussione e confronto per individuare le forme e le modalità con le quali il partito intenderà strutturarsi tra le comunità italiane nel mondo. Prevista la presenza dei parlamentari eletti all’estero, di numerosi delegati alla Costituente nonché di tanti simpatizzanti e aderenti al Partito Democratico nel Mondo.

L'appuntamento è a partire dalle 9h00 all'Espace Turbigo, 43 rue de Turbigo, 75003 Parigi. Metro Arts et Metiers (Linea 3 e 11) o Réaumur-Sébastopol (Linea 3 e 4). Si terminerà verso le ore 17.

Questo seminario – spiega Maurizio Chiocchetti, responsabile del PD per gli italiani all’estero – ci servirà per continuare il nostro confronto su come radicare il Partito Democratico fuori dall’Italia. La campagna elettorale ha rappresentato un momento entusiasmante di partecipazione, ci ha fatto incontrare tanti cittadini italiani residenti all’estero e ha fatto sì che il partito si trovasse immediatamente a dialogare con la gente. Vogliamo far tesoro di questa esperienza e dare ai tanti nostri cittadini nel mondo la possibilità di partecipare alla vita politica e sociale italiana.”

Nella redazione dello statuto – prosegue l’esponente democratico – dovremo tener conto delle tante peculiarità che vi sono nei vari paesi di residenza dei nostri connazionali”. “Vogliamo far sì che tutti gli italiani che guardano con favore alla nostra proposta politica, anche dai paesi più lontani, possano sentirsi parte di un progetto comune e contribuire alla formazione dell’identità del nuovo partito. Per superare le distanze geografiche utilizzeremo internet e le tante opportunità che offre, come del resto abbiamo già fatto in occasione delle ultime Primarie, alle quali gli italiani nel mondo hanno potuto partecipare online”.

"La discussione non sarà meramente tecnica, ma coinvolgerà i nostri contenuti politici ed il profilo che intendiamo darci all’estero. Il confronto e il reciproco arricchimento con le organizzazioni politiche e sociali dei vari paesi di residenza rappresenta a mio avviso un aspetto molto importante. L’impegno per il PD nel mondo significherà valorizzare le proprie origini culturali e politiche senza provocare un disimpegno nella vita sociale del paese di residenza. Sono convinto – conclude Maurizio Chiocchetti – che da questa sintesi, da questo arricchimento reciproco, potranno emergere anche importanti indicazioni e contenuti per il percorso politico che stiamo compiendo in Italia”.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. statuto pd estero

permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 14/5/2008 alle 17:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
1 maggio 2008
Primo Maggio



permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 1/5/2008 alle 0:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
25 aprile 2008
25 Aprile
Oggi 25 Aprile i democratici di Parigi ricordano la Liberazione dell'Italia dalla dittatura fascista e dall'occupazione nazista. Senza retorica, ci piace ricordare cosa scriveva Italo Calvino circa 30 anni fa:

Io non sono uno che ha mai amato le commemorazioni. Eppure l'altro ieri ero particolarmente contento di trovarmi in un paesino di montagna dove si metteva una lapide per due partigiani caduti che non l'avevano ancora avuta. Era una cerimonia senza musica né bandiere, pochi compagni quasi tutti dello stesso reparto, che si erano dati la voce; uno che ora insegna in un istituto tecnico aveva portato la sua classe. Le cose vere erano ancora tutte lì: il pudore della retorica, che caratterizza i veri partigiani; il senso di come è difficile far capire agli altri l'importanza di quella esperienza per noi e per tutti, senza apparire noiosi; e poi, dato che i morti che ricordavamo erano ragazzi pieni di allegria, le storie che ci veniva da ricordare di quei tempi terribili e sanguinosi erano piene di allegria anche quelle.
C'è una faccia dell'Italia migliore, che non fa tanto parlare di sé ma che continua a fare sempre qualcosa di serio per gli altri con disinteresse e passione. Mi capita di incontrarla quando mi ritrovo in ambienti legati alla Resistenza, ma con questo non voglio affatto dire che tutti gli ex resistenti siano così, né che siano così solo loro: ci mancherebbe altro. Voglio solo dire che un'Italia così esiste e che può contare molto. O anche che può non contare niente, a seconda dei casi.

Buon 25 aprile a tutti voi.




permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 25/4/2008 alle 11:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
27 gennaio 2008
POLITICA
Crisi di Governo
GOVERNO, CHIOCCHETTI: CRISI FRUTTO DELLA LEGGE ELETTORALE, CITTADINI GIUDICHERANNO RESPONSABILITA’

“La situazione in cui si trova l’esecutivo oggi non è altro che la conseguenza della scellerata legge elettorale approvata unilateralmente dal centrodestra prima di perdere le elezioni nel 2006. Il disegno di rendere ingovernabile il paese e farlo sprofondare nel caos istituzionale, si è quindi avverato. Sarebbe giusto e opportuno ricordarlo, in Italia ed all’estero, anche per individuare chi ha la responsabilità dello stallo in cui ci troviamo.” Lo dichiara Maurizio Chiocchetti, responsabile del PD per gli italiani nel mondo, che individua con toni duri i responsabili della crisi di governo.
 
“Mi sembra evidente – osserva Chiocchetti – che un ritorno alle urne con questa legge elettorale sia assolutamente da evitare, in quanto rischierebbe soltanto di far perdere ulteriore tempo al paese. I cittadini ci chiedono di governare e di attuare le riforme indispensabili per portare avanti l’Italia. In questo anno e mezzo di legislatura il governo Prodi ha lavorato molto e bene. Proprio per quanto riguarda gli italiani all’estero, vi sono una serie di provvedimenti la cui approvazione, prevista per le prossime settimane, rischia ora di essere compromessa.”

“Dopo la giornata di oggi ognuno dovrà quindi assumersi la propria responsabilità davanti ai cittadini. Con il Partito Democratico noi vogliamo parlare al paese ed offrirgli un progetto di società che sappia guardare in avanti. Nelle ultime settimane e mesi – conclude il dirigente del PD – abbiamo organizzato numerosi incontri ed iniziative in giro per il mondo, e siamo convinti – al di la di alcune speculazioni fantasiose apparse negli ultimi giorni sulla stampa circa le intenzioni di voto degli italiani all’estero – che gli elettori sapranno riconoscere le vere ragioni e soprattutto i responsabili dell’ormai cronica crisi italiana. Sono proprio le ultime vicende a dirci che il percorso che stiamo compiendo è utile e necessario.”
 



permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 27/1/2008 alle 19:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
7 gennaio 2008
POLITICA
PD all'estero
Sul sito iDemocratici.net è stato aperto un Forum di discussione sull'organizzazione del PD all'estero.
Ci si può registrare e partecipare o solo leggere per informazione.

E buon 2008 a tutti.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. PD statuto

permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 7/1/2008 alle 0:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
9 dicembre 2007
POLITICA
Si lavora alla commissione statuto

Riportiamo la lettera inviata da Ivan Scalfarotto a Salvatore Vassallo e a Fernanda Contri, rispettivamente presidente e relatrice della Commissione Statuto, tre proposte di integrazione della bozza di Statuto cosiddetta “Vassallo ed altri”, frutto del buon lavoro che il presidente ha fatto insieme ad alcuni commissari e componenti del Comitato di Redazione, che è il gruppo di 20 commissari che si sta occupando di redigere materialmente il documento fondamentale del Partito Democratico.

Le proposte, frutto del grande lavoro fatto da iMille a partire dalle pagine sulla forma partito ospitate sul nostro Wiki, prevedono innanzi tutto l’introduzione, accanto alle Unità territoriali di base, delle Unità virtuali di base, sezioni del Partito non radicate sul territorio ma sul web. Proprio iMille, col sito e il wiki, sono un perfetto esempio di come potrebbe essere e funzionare un’Unità virtuale di base. Tenete conto che esprimiamo 4 costituenti nazionali, eletti 2 in Italia e due all’estero ma tutti e 4 residenti all’estero, per capire quanto importante sia per il Partito agevolare forme di partecipazione remota.

Il secondo punto riguarda l’introduzione di una serie di strumenti di democrazia diretta ed in particolare del Sistema Integrato per la Partecipazione (SIPA), attraverso il quale, via web (blog, forum, wiki, demagora, siti internet, servizio di social networking) o attraverso riunioni fisiche, sia possibile raccogliere le istanze dei cittadini, elaborare proposte, discuterle, informare delle attività e delle scelte politiche. Dirigenti ed eletti del Partito dovranno essere responsabili dell’utilizzazione di tale struttura e, quindi, della ricezione delle istanze e le opinioni presenti nel SIPA e della diffusione delle informazioni sulle proprie attività.

Il terzo punto riguarda l’allargamento delle finalità dei forum tematici già previsti dalla bozza ("la libera discussione, la partecipazione ed il coinvolgimento dei cittadini e delle cittadine alla vita pubblica, l’elaborazione di proposte programmatiche, la formazione culturale dei sostenitori, degli aderenti e della classe dirigente del partito") alla definizione che segue: “I forum tematici sono inoltre la sede nella quale trovano rappresentanza istituzionale e sviluppano proposte politiche quei gruppi che - per motivi legati al genere, all'origine etnica, alla religione o alle convinzioni personali, alle disabilità, all'età o all'orientamento sessuale - costituiscono rilevanti minoranze sociali e culturali nel paese. Essi rappresentano inoltre il luogo di ascolto del partito sulle istanze e le tematiche proprie della vita di tali gruppi". In alternativa, abbiamo proposto la creazione accanto all’organizzazione giovanile del Partito (l’unica prevista dalla “Bozza Vassallo”) di un’organizzazione femminile, una GLBT e una che rappresenti gli stranieri residenti in Italia.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. PD statuto

permalink | inviato da partitodemocraticoparigi il 9/12/2007 alle 20:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte